La scelta e la libertà

GIANELLONI ISABELLA
Prezzo: € 15.00 euro
Codice ISBN: 978-88-87838-51-0

 Il volume riporta la testimonianza raccolta da nove esponenti della vita politica, sociale e imprenditoriale di Conegliano Veneto i quali, allora giovani e provenendo da storie molto diverse, scelsero all’indomani della Liberazione di impegnarsi in prima persona nella costruzione, e nella ricostruzione, della società che usciva dalla guerra.

Qualcuno seguì la strada dell’imprenditoria, altri scelsero l’impegno politico nella Democrazia Cristiana, impegno militante che traeva la spinta maggiore soprattutto dall’ispirazione cristiana; con tutte le letture che di questo fatto si possono dare.

Storia è termine che assume i significati più diversi e provoca reazioni differenti. Quella con la “S” maiuscola sovente viene considerata noiosa, nel migliore dei casi, oppure appannaggio di pochi eletti che hanno la testa imbottita di nomi e date. Quasi sempre, comunque, essa rimane un ricordo puramente scolastico, lasciato nei vecchi libri e sentito lontano dalla realtà.

Chi invece ama la storia, la comprensione dei suoi fenomeni, e affronta con sempre nuova curiosità gli eventi, lontani e vicini, vorrebbe trasmettere al maggior numero di persone la propria passione, far sì che l’approccio diventi interessante e anche, a volte, curioso e divertente.

Oggi, per fortuna, ci viene incontro la storia orale, ormai considerata parte integrante della scrittura storiografica, non più una sorella minore.

La sua grande funzione è proprio quella di raccogliere la memoria, dando così pieno titolo al vissuto di ognuno come strumento fondamentale per comprendere i fenomeni più generali e capire che tipo di ricaduta i “grandi” avvenimenti hanno avuto sulla storia dei singoli e delle comunità più piccole.

Le donne e gli uomini si ritrovano comunque a vivere la Storia, ma possono contribuire a costruirla qualora decidano di interpretare gli eventi e di farsi essi stessi protagonisti dell’evolversi delle situazioni, dei tempi e del loro vissuto.

Ascoltare poi la voce di chi “c’era”, la testimonianza di chi ha vissuto da vicino avvenimenti ormai lontani, ci aiuta a capirli meglio, a comprendere sorridendo, anche, e chissà, ad amare un po’ di più la storia.

 

Leave a Reply