Quel sesto binario per Venezia

Prezzo: €
Codice ISBN:
Categorie


Pubblicato
3 dic, 2015


L’autore ha inteso continuare la storia del protagonista, di un suo libro precedente, Andrea – che aveva attraversato, da adolescente, le vicende della Seconda Guerra Mondiale – dagli Anni Cinquanta del secolo scorso, fino al terzo anno della seconda decade, di questo secolo. La tragedia delle Torri Gemelle, di quel fatidico 11 settembre 2001 aveva costituito, per lui, un drastico mutamento della vita globale, dei popoli sulla Terra. Avendo, già rinunciato ad una vita normale, rifiutando l’amore dei vent’anni, decide di inseguire i suoi sogni, pur essendo testimone delle vicende dei componenti la sua famiglia, ed il suo lento degrado.
Grazie alla sua abilità linguistica, e lavorando in un ambiente cosmopolita, riesce a guadagnare abbastanza denaro, da permettergli di soddisfare la sua sete di sapere, nei suoi viaggi attraverso il mondo.
Gli accade, così, di venire a conoscenza di fatti storici, vissuti o raccontati da persone che incontra in quel suo peregrinare, fino a rendersi conto della stupidità umana. In conclusione, questa sua opera ha il sapore di un testamento spirituale alle future generazioni, oltre ad essere un monito all’uomo, affinché trovi la forza di affrancarsi dai luoghi comuni, dell’odio e degli interessi personali, per riavvicinarsi alla Natura, da lui violentata, e che, già, gli sta mostrando la sua ira. Solo alla fine si chiederà, se ne è valsa la pena, per lui, con il ritrovarsi solo, senza affetti, nel cocente rimpianto di Silvia, col riaffiorare dei ricordi, che l’hanno accompagnato, lungo l’arco della sua lunga vita.

Leave a Reply