La lemniscata. Storia di due vite.

Prefazione di Carlo Nordio

Il titolo? Il simbolo matematico della lemniscata, usato abitualente per rappresentare l’infinito, riassume in modo significativo tutto il contenuto del libro. Il simbolo dell’infinito, rappresentato come un otto rovesciato trova un punto d’incontro dopo tanta strada, dopo tanto tempo. La grande storia distrugge le vite, come un erpice che sminuzza la terra e rende tutto uguale nella sofferenza, gli individui per resistere si scacavano una tana mimetizzandosi. La vicenda di Olga e Aldo, nata nella sofferenza e nella passione, è invece seme di speranza. Due vite che si incontrano e, reciso da subito il loro legame, sono obbligate a percorrere cammini diversi: vite dissimili con una eredità comune che rappresenterà la continuità delle loro esistenze. Poi, a loro insaputa, il legame si riannoderà a migliaia di chilometri di distanza. Una storia che potrebbe essere vera, o quasi. Il “caso”, che tutto regola, mette sul tavolo le carte mischiandole prima e accoppiandole poi alla fine della partita.

Cenni sull’autore:

per informazioni o acquisti sulle pubblicazioni di PIAZZA EDITORE CONTATTACI COMPILANDO IL FORM, TI RISPONDEREMO A BREVE.

* i campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori. Dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy resa ai sensi dell’Art. 13 del Regolamento Europeo 2016/679, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali, finalizzato all’adempimento dei vincoli contrattuali con Piazza Editore, nei termini previsti dal documento termini e condizioni di utilizzo.

* i campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori. Dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy resa ai sensi dell’Art. 13 del Regolamento Europeo 2016/679, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali, finalizzato all’adempimento dei vincoli contrattuali con Piazza Editore, nei termini previsti dal documento termini e condizioni di utilizzo.